Intervista di Natale 2021 alla Cosmic Games

Aggiornato il 26 Dicembre 2021 da ilgiocointavolo

Raffaele Martinelli, il direttore editoriale responsabile della Cosmic Games (divisione “giochi” della Cosmic Group) ha gentilmente acconsentito a rispondere alle nostre domande “standard” a proposito dell’anno che sta’ per finire e come l’ha vissuto (giocando) al Cosmic Games.

1) Se mettessimo in questo momento un punto fermo alla vostra distribuzione/localizzazione di quest'anno, senza tener conto delle prossime uscite invernali, quali sono state le vostre uscite principali di giochi da tavolo/di carte per il 2021?

Sono un brutta persona (dissentiamo completamente! n.d.r.), al di là degli hype e dei commenti dei “guru” del mondo ludico, valuto il successo di un prodotto esclusivamente dal numero di pezzi venduti, allora, in termini puramente commerciali:
tutta la linea HeroClix, che nonostante il covid sta riprendendo la strada verso i vecchi fasti, complice anche il successo delle licenze Marvel e DC che tra film e serie televisive diventano sempre più mainstream.
Aliens: another glorious day in the corps, alieni e soldatini sono sempre un binomio vincente, come mamma GW insegna.
PacMan – Il gioco di carte, una chicca che ha sorpreso anche noi, preso in distribuzione quasi solo per affezione al vecchio videogame, ha venduto numeri a 3 zeri già nelle prime settimane e continua costantemente
E poi, per finire, tutta la linea di accessori per D&D e i GDR in generale, dalle miniature alle mappe, dagli scenari agli strumenti per rendere più facile il compito dei master, questo è stato davvero un anno incredibile, con svariate decine di migliaia di referenze vendute.

2) Finalmente si torna, anche se lentamente, alla normalità! A che fiere avete partecipato quest'anno e come vi è sembrata la risposta da parte del pubblico ?

Con il dipartimento Cosmic Games abbiamo partecipato solo al PLAY (siamo stati anche a Lucca, ma solo con i collezionabili Bandai e la nostra Infinite Statue). Ottima esperienza, c’è la voglia di rientrare alla anormalità, anzi, approfitto dell’occasione per rinnovare i complimenti agli organizzatori del Play per avere gestito in maniera efficiente ed impeccabile l’evento in una situazione difficile come quella che il mondo sta vivendo.

3) Il vostro fiore all'occhiello per il 2021 (anche se ancora non pubblicato)?

HeroQuest della Hasbro, ovviamente, non è ancora arrivato ma anche solo in prevendita ha frantumato tutti i numeri dei giochi che abbiamo distribuito finora.

4) Che visione hai del panorama dei giochi da tavolo per il prossimo anno? Come giocheremo secondo te nel 2022 ?

Bè, vedo un forte interesse per gli ameritrash, ogni giorno sempre meno “ghettizzati”, sempre più forte inoltre la crescita dei family games, forse deriva dalla necessità di riempire i tempi che prima del covid occupavamo con altre cose, e inoltre continua forte la cavalcata dei giochi di ruolo

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Il gioco in tavolo presenta
Average rating:  
 0 reviews

Torna su