Il varco nel vuoto di Tim Pratt recensione

Ed eccoci di nuovo insieme per parlarvi di un altro romanzo fantasy in cui affondare tutta la dentatura e rinforzare la lore e la storia dietro ad un gioco da tavolo che è ormai un classico: Twilight Imperium.

Twilight Imperium è un epico gioco da tavolo creato da Christian T. Petersen distribuito da Fantasy Flight Games. Nel gioco, i giocatori scelgono una delle 17 fazioni disponibili e si immergono in una partita di diplomaziaintrighi politici e guerra dichiarata. L’obiettivo? Conquistare nientemeno che  il titolo di sovrano della galassia!

Il varco nel vuoto – Twilight Imperium, invece, è un romanzo di fantascienza ambientato nell’universo del summenzionato celebre gioco da tavolo creato da Christian T. Petersen. Il libro, scritto da Tim Pratt, è il primo di una trilogia che esplora le vicende di una galassia in guerra, dove diverse fazioni si contendono il controllo del trono imperiale.

Un assaggino di storia per farvi ingolosire …

Il primo capitolo del romanzo introduce i protagonisti principali e le loro motivazioni, dando al lettore un assaggio delle sfide e dei pericoli che li attendono e si apre con una scena d’azione, in cui il principe Xxcha, erede della dinastia dei pacificatori, viene attaccato da un gruppo di pirati spaziali mentre si reca a un incontro diplomatico. Il principe riesce a difendersi grazie alla sua abilità nel combattimento e alla sua astuzia, ma scopre che i pirati sono stati assoldati da uno dei suoi rivali al trono, il barone Hacan, signore dei mercanti.

La scena successiva ci porta sul pianeta Mecatol Rex, sede dell’antico impero e luogo simbolico della lotta per il potere. Qui incontriamo la principessa Naalu, erede della dinastia dei telepati, che sta partecipando a una cerimonia religiosa in onore del dio Sol. La principessa è in realtà una spia al servizio della sua fazione, che cerca di scoprire i segreti dell’impero decaduto e di sfruttare il suo dono della preveggenza per anticipare le mosse dei suoi nemici. Infine, il capitolo si conclude con il capitano Jol-Nar, comandante di una nave scientifica, che riceve un messaggio criptico da una fonte sconosciuta. Il messaggio lo invita a recarsi in un settore remoto della galassia, dove si nasconde un varco nel vuoto, una anomalia spaziale che potrebbe nascondere la chiave per il destino dell’universo (e perno dell’intero romanzo,da qui il nome).

La trama ruota attorno al capitano Felix Duval, un umano a capo dell’incrociatore Temerarius, e del suo equipaggio, appartenente alla Coalizione Mentak, che si trova a pattugliare un remoto sistema coloniale dove non accade mai nulla di rilevante. Questa situazione cambia drasticamente quando rispondono a una richiesta di soccorso proveniente da una luna sotto attacco.

L’equipaggio mette in salvo uno scienziato di nome Thales, che sta sviluppando una tecnologia rivoluzionaria in grado di creare nuovi buchi neri. Thales è un personaggio estremamente fastidioso con un ego smisurato, ma la sua presenza è troppo importante per lasciarlo in mano ai nemici.

Il libro, raccontato in terza persona dal punto di vista del capitano Felix, è ben scritto e coinvolgente (la scrittura di Pratt è impeccabile) ! E’ stato capace di catturare la mia attenzione fin da subito (per gli appassionati di fantascienza è una manna e contemporaneamente una ventata di frescura). Il libro, inoltre, riesce a trasporre in modo fedele e originale l’universo del gioco da tavolo, ricreando le atmosfere e le caratteristiche delle diverse fazioni arrichendo la storia con tantissimi riferimenti storici e culturali, che rendono la narrazione più credibile e interessante.

“Il varco nel vuoto – Twilight Imperium” è un romanzo di genere fantascientifico scritto da Tim Pratt ed edito in Italia da Asmodee Italia. Fa parte della collana di romanzi a tema gioco da tavolo / di carte / di ruolo che Asmodee Italia insieme ad Aconyte sta pubblicando da qualche anno.

La nostra video recensione dello scorso anno: Il Varco nel vuoto di Tim Pratt edito dalla Aconyte L’universo di Twilight Imperium diventa romanzo!