Gloomhaven

Gloomhaven Recensione del gioco da tavolo fantasy – Una ristampa della Asmodee Italia per il gioco da tavolo e di ruolo per eccellenza (in italiano).

Aggiornato il 9 Aprile 2021 da ilgiocointavolo

Ecco la recensione di ilgiocointavolo.it di Gloomhaven in occasione della ristampa di questo gioco da tavolo ormai leggendario e che continua ad andare esaurito non appena le copie entrano nei magazzini della Asmodee. Vogliamo spendere due parole per introdurre i neofiti al gioco per poi magari approfondire il discorso se ne avremo l’occasione e se ce lo richiederete.

Sarà più che altro l’inizio di un viaggio, che comcincerà dalla città di Gloomhaven e, attraverso vari scenari (NO SPOILER), ci porterà alla fine di questo gioco da tavolo complesso (e alla vittoria).

Gloomhaven recensione – Volete vivere un’avventura? Gloomhaven fa’ per voi!

Niente potrà fermarmi. Le mura della città di Gloomhaven sono troppo anguste e la mia brama di oro e fama insaziabili. Ho abbandonato la mia famiglia e la mia terra per diventare un Mercenario e Gloomhaven è solo il mio punto di partenza. Non ci sono foreste troppo buie, o picchi innevati troppo elevati da scoraggiarmi. Troverò mostri in antiche cripte infestate dalla magia? Sarà peggio per loro … non conoscono ancora il mio valore.

(Bruto)
Gloomhaven
Il simbolo della classe Bruto

Gloomhaven è un dungeon crawler cooperativo basato su combattimenti tattici e dotato di una storia molto ricca i cui risvolti vengono direttamente e indirettamente influenzati dalle scelte che farete durante il gioco. Con i tuoi amici impersonerai un gruppo di mercenari che partono in missione alla ricerca di gloria e prosperità per se’ e per la squadra.
Ogni scenario propone ai giocatori una serie di decisioni tattiche in cui le Carte Azione possono essere usate in vari modi e l’uso dell’abilità giusta al momento giusto può fare la differenza tra il successo e il fallimento.

Proprio nello stile dei più famosi film fantasy, un nuovo personaggio o un vostro amico/parente può unirsi a voi anche a gioco iniziato o un giocatore/personaggio può essere assente in una o più missioni per motivi suoi.

Gloomhaven recensione – La modalità Campagna in Gloomhaven

Tutta la storia (in modalità Campagna) ruota attorno alla città di Gloomhaven e, con l’avanzare delle avventure che avremo insieme alla nostra squadra, ne vivremo eventi e ne influenzeremo la storia e il paesaggio in continua evoluzione. Ognuno degli scenari in modalità campagna può essere comunque rigiocato in modalità autoconclusivo, una volta sbloccato nella modalità campagna.

In sostanza ogni volta che entriamo in Gloomhaven o ne usciamo, peschiamo una carta eventi in città e la risolviamo. Lo svolgersi dell’intera campagna (cioè la storia all’interno del gioco) si snoda proprio attraverso le missioni ed ogni missione può consistere in uno o più scenari. La mappa di Gloomhaven (grazie a degli adesivi di cui si trovano in giro anche versioni riutilizzabili) fiorisce mentre giocate a seconda di come vanno le vostre missioni e, soprattutto, a seconda delle decisioni che prenderete. Eh si … tutto ha un prezzo e lo vedrete mentre procederete nella storia.

Gloomhaven recensione – L’inizio della storia (tutto dipende … dal Libro degli scenari)

  1. Inizieremo la nostra avventura personale bighellonando tra le strade di Gloomhaven in attesa di qualcuno che ci affidi un lavoro da svolgere e, consultando di volta in volta il libro degli scenari fornitoci con il gioco, impareremo la storia di questa città e della gente che ci vive. Man mano che risolveremo gli scenari che ci verranno proposti, nuovi scenari verranno sbloccati e potremo scegliere se affrontare anche questi ultimi o meno (posizionando, nel primo caso, uno degli adesivi forniti dalla scatola di gioco sul punto indicato della gigantesca mappa a nostra disposizione)…. scelte, appunto.

    Ognuno degli scenari avrà un suo obiettivo da raggiungere che normalmente consiste nello sbaragliare tutti i mostri che incontrete. Questo obiettivo sarà la squadra a doverlo raggiungere senza “l’esaurimento” di tutti i personaggi, pena la sconfitta. Ma avrete anche obiettivi personali che potrete, a vostro piacere, tenere nascosti al resto della squadra.

La mappa di Gloomhaven

Non giudicarmi dalla mia taglia, tra me e la gloria c’è solo una pozione e un macchinario. Ed io sono maestro in entrambi. Nessuno scrigno chiuso mi spaventa e non c’è porta che io non possa aprire o ferita che non possa curare. Cosa mi impedirà di accumulare un’enorme ricchezza? In Gloomhaven tuttavia siamo tanti … la fama e i tesori mi aspettano fuori dalla sue mura.

(Inventore)
La classe Inventore

Gloomhaven recensione – La scheda personaggio ed il Contatore PF/PE in Gloomhaven

2. Per il nostro personaggio avremo sei classi tra cui scegliere: Bruto, Inventore, Tessimagie, Canaglia, Cuore di Roccia e Ladro Mentale. Vi consigliamo, senza fare troppi ragionamenti, di scegliere tra questi personaggi quello con il nome per voi più evocativo e cominciare subito a giocare. Associata ad ognuno dei personaggi disponibili troverete una piccola scatola con diverso materiale: è il momento di svuotarla sul tavolo davanti a noi.

3. Mettiamo da parte momentaneamente le carte modificatore che troviamo all’interno e concentriamoci sulla Scheda Personaggio e sul Contatore Punti Ferita e Punti Esperienza. Sulla scheda del personaggio leggeremo la nostra storia e quella della nostra razza, incluse quali sono le nostre capacità/punti di forza e debolezze. Prendiamoci il tempo necessario per leggerla attentamente e successivamente impostiamo il Contatore PF/PE (i punti ferita dipenderanno dalla classe che avrete scelto) sul livello 0 … in sostaza partiamo in missione sani e pivelli.

4. Prelevate inoltre, dalla scatola relativa al vostro personaggio, il mazzo delle vostre Carte Abilità di livello 1.

Contatori Punti Ferita/Punti Esperienza

5. Prima di impossessarci di tutto l’oro che ci spetta (per cominciare 30 monente d’oro o prendiamo alternativamente tutto il materiale che ci suggerisce lo scenario che stiamo affrontando), prendiamo 20 carte modificatori di attacco, sincerandoci che il numero indicato nell’angolo sia identico per tutte.

6. Infine prendiamo le Carte Eventi di Viaggio numerate da 1 a 30 e le Carte Eventi di Città dall’1 al 30 formando i 2 mazzi Carte Evento che utilizzeremo durante lo svolgimento dello scenario e mescoliamoli entrambi. Tutte le altre carte evento non ci serviranno, quindi possiamo rimetterle nella scatola.

Ho passato la mia vita meditando e riflettendo in semisolitudine. La mia gente mi ha insegnato ad avere pochi bisogni e a trarre la mia energia dalla Terra. Ma ho deciso che meditare, riflettere e discutere non saranno più il fine ultimo della mia esistenza. Ci sono altre cose che ho appreso dal mio popolo … il potere di concentrare le forze della natura a mio piacimento per combattere i miei nemici è tra quelle. E’ ora di agire! E al di fuori di Gloomhaven potrò dimostrare ai miei compagni di avventura e ai miei nemici ciò che posso fare.

(Tessimagìe)
https://cf.geekdo-images.com/Tw_YbzCL-rB5c3MiiVMknQ__large/img/e3jiENz9IRi4ZuMPcja4hMrHBwc=/fit-in/1024x1024/filters:no_upscale():strip_icc()/pic3724906.jpg

Gloomhaven recensione – La nostra Prima Missione in Gloomhaven

7. Posizioniamo finalmente la mappa della città Gloomhaven al centro del tavolo (ne potete osservare l’immagine in cima a questo post) e preleviamo la prima carta dal mazzo delle Carte Evento di Città e leggiamone ad alta voce il lato frontale (senza leggere il retro). Effettuiamo le scelte che ci vengono richieste e giriamo la carta dall’altro lato per conoscerne le conseguenze ed andare avanti.

gloomhaven recensione
La Classe Canaglia (NO SPOILER)

Prendo tutto ciò che voglio e quando lo voglio. Tutto ciò che può servire ai miei scopi è mio di diritto (fintanto che riuscirò a rubarlo). Ho un solo Dio … me’ stesso ed è a me stesso che rispondo. Gloomhaven non mi deve niente e io non devo niente ad essa. Ma in battaglia quello che può sembrarti squallido opportunismo … potrà tornarti utile. So fare di tutto e di tutto farò per vincere (anche diventare invisibile) e se tu sarai dalla mia parte, vinceremo insieme.

(Canaglia)

Gloomhaven recensione – Il Libro degli scenari in Gloomhaven

8. In base all’evento che ci sarà capitato, consultiamo il libro degli scenari e subito dopo applichiamo ogni regola speciale relativa allo scenario che stiamo affrontando. Finalmente possiamo organizzare il nostro tabellone di gioco modulare mettendo da parte la mappa della città di Gloomhaven.

9. Successivamente troviamo i pezzi di mappa (quelli con gli esagoni) necessari a creare il nostro dungeon tra la miriade di pezzi presenti nella scatola (li avete già ordinati … ? Bene!) e organizziamoli secondo lo schema che ci suggerisce il libro degli scenari.

gloomhaven recensione
Ricaviamo il nostro primo dungeon accostando i pezzi di mappa come suggeritoci dallo scenario che abbiamo scelto (libro degli scenari).

10. Piazziamo le unità nemiche che ci indicherà lo scenario e a portata di mano mettiamo le loro statitische relative e le loro carte azione. Piazziamo per ultimi gli scrigni del tesoro e le trappole ed infine le porte di accesso e di fuga dal dungeon.

Piazzate i nemici progressivamente nelle stanze dove man mano vi troverete (non tutti in una volta)!
Ultima cosa (ma non meno importante) nello scenario utilizzate il numero e il livello dei nemici indicati in base al numero di giocatori.

Gloomhaven recensione – Il livello di ogni scenario in Gloomhaven

Dal regolamento di gioco: <<Le statistiche base dei mostri, i danni delle trappole, l’ammontare di monete d’oro ricevuto dai segnalini denaro e l’ammontare di punti esperienza bonus per il completamento di uno scenario dipendono tutti dal livello dello scenario giocato. Il livello dello scenario viene scelto dai giocatori prima che lo scenario inizi ed è basato sul livello medio del gruppo e sulla difficoltà che i giocatori desiderano assegnare allo scenario.>>

gloomhaven recensione
La classe Bruto

Gloomhaven recensione – CHE LA BATTAGLIA COMINCI!!

11. Le Carte Abilità nella nostra mano rappresentano tutte le azioni che possiamo compiere durante il gioco. Per ognuno dei round di gioco ognuno di voi prenderà due carte dalla sua mano e le mostrerà contemporaneamente agli altri. Ognuna delle carte scelte avrà due azioni elencate: sceglieremo la prima azione elencata in una delle due carte e la seconda elencata nell’altra.

gloomhaven recensione

12. Estraiamo ora una carta dal mazzo dei nemici. In base alla nostra strategia, effettuiamo le nostre due azioni e confrontiamole sia con l’azione del nemico che stiamo attaccando sia con le sue statistiche (ad esempio se il nostro Attacco Perforante crea 2 danni ma il nostro nemico indossa un’armatura che smorza di 1 i danni subiti … avremo fatto un solo punto di danno).

Gloomhaven recensione – I Mostri in Gloomhaven

13. Quando incontreremo un Mostro in Gloomhaven dovremo innanzitutto verificare su quale dei nostri personaggi si sta’ concentrando (monster focus). E’ abbastanza semplice: i Mostri attaccheranno chiunque possono raggiungere usando il minor numero di movimenti possibile … quindi il loro obiettivo sarà quel particolare personaggio che si trova in quella condizione.

Ghiaccio, Fuoco, Aria o Terra ? Quale elemento metterò al servizio della battaglia? Di sicuro sarà la roccia, di cui sono fatto, che i miei nemici assaggeranno se vorranno ostacolarmi. No, non ho bisogno di magia per sbaragliare gli ostacoli che si frapporrano tra me e il Potere … Tuttavia posso piegare ognuno di questi elementi ai miei voleri. Se è il Potere il vostro fine ed il vostro mezzo (o se pensate di averne bisogno) io sono con voi: non ho studiato per decenni gli elementali per guadagnarmi fama o ricchezza, e Gloomhaven non è la mia terra. E’ il Potere che anelo più di ogni altra cosa e, fuori da queste mura … mi aspetta.

(Cuore di roccia)
gloomhaven recensione
La classe Cuore di roccia

Gloomhaven recensione – Comincia un altro turno … ma alcuni di noi sono ridotti al lumicino.

Dal regolamento del gioco:<< Ogni volta che a un personaggio in Gloomhaven vengono inflitti uno o più danni, il giocatore ha due opzioni:
Subire i danni e ridurre il totale dei suoi punti ferita sul contatore girando la ruota fino al numero appropriato, oppure…
Scegliere una carta da perdere dalla sua mano oppre due carte da perdere dalla sua pila degli scarti per negare i danni (qualsiasi effetto aggiuntivo dell’attacco si applica comunque).

Chiariamo: i personaggi in Gloomhaven non muoiono ma si esauriscono. Quando esaurirete il vostro mazzo di carte azione o quando la vostra salute scenderà a zero allora dovrete aspettare che uno dei vostri amici in gioco vi curi. E’ chiaro quindi che se finite tutti in condizione di sfinimento … lo scenario è perso e dovrete ricominciare.

Gloomhaven recensione – Non fatevi prendere per sfinimento!!

Un personaggio in Gloomhaven può diventare sfinito in uno dei due modi seguenti:
• Se un personaggio scende a meno di un punto ferita sul Contatore dei punti ferita, oppure…
• Se all’inizio di un round un giocatore non può giocare due carte dalla sua mano (perché possiede una sola carta o non possiede alcuna carta nella sua mano) e non può nemmeno riposare (perché possiede una carta o non possiede alcuna carta nella sua pila degli scarti).

Diventare sfinito a causa del numero insufficiente di carte non influenza il totale attuale dei punti ferita del personaggio.>>

14. Ferme restando queste regole, potete anche essere curati da uno degli altri personaggi. Ad es. l’Inventore può distillare pozioni (… anche curative) che otterrano anche il vantaggio collaterale di fargli guadagnare punti esperienza oltrechè medicarvi.

Gloomhaven recensione – Apriamo la prossima porta … chi ci aspetta con il randello in mano?

A presto con gli oggetti, gli elementi, le tessere terreno speciali e i tesori!

gloomhaven recensione
La classe Ladro mentale

Il branco è la mia casa. Il branco è la mia famiglia. Mi nutro della carne dei miei nemici e i miei amici sono i topi. A Gloomhaven hanno paura di noi e ci tengono lontani, ai margini, disprezzandoci e costringendoci a nutrirci di rifiuti. Ma sono stanco di rifugiarmi nelle fogne e di avere come soli compagni i ratti: se mi vorrete con voi, vi mostrerò che il valore e la forza fisica non sono gli unici ingredienti per vincere in battaglia. Con i miei poteri psichici tutte le piccole creature di questa Terra mi obbediranno e combatteranno al nostro fianco.

(Ladro mentale)
gloomhaven recensione
La vostra squadra al completo!

Contenuto della scatola di Gloomhaven:

  • Libro degli Scenari
  • Archivio della Città
  • Tabellone mappa
  • 30 tessere componibili mappa a doppia faccia
  • 155 tessere ambiente a doppia faccia
  • 18 miniature personaggi Eroi
  • 17 schede Personaggi Eroi
  • 504 carte “Abilità personaggi” Eroi
  • 457 carte “Modificatore attacco”
  • 240 segnalini mostri
  • 232 carte “Abilità” dei mostri
  • 35 scatole personaggi
  • 24 supporti di plastica per segnalini mostri
  • 47 schede statistiche dei mostri
  • 6 buste per le schede statistiche dei mostri
  • 150 carte evento (x69 Villaggio, x81 Città)
  • 253 carte oggetto (x228 standard, x25 casuali)
  • 6 dischi elemento in legno
  • 1 tavola delle infusioni elementari
  • 1 segnalino round
  • 24 carte “Obiettivo Battaglia”
  • 24 carte “Missione Personale”
  • 9 carte “Scenario Casuale”
  • 40 carte “Dungeon Casuale”
  • 4 carte riferimento per il giocatore
  • 32 segnalini evocazione (x16 Evocazioni, x16 indicatori)
  • 60 segnalini di stato
  • 85 segnalini personaggio
  • 50 segnalini moneta (x10 da 5, x40 da 1)
  • 46 segnalini danno (x28 da 1, x12 da 3, x6 da 10)
  • 10 segnalini esperienza generici
  • 4 segnapunti HP/XP
  • 12 segnalini numerati
  • 17 blocchi dei personaggi
  • 1 blocco di gruppo per la campagna
  • 3 buste sigillate
  • 4 fogli adesivi
Il gioco in tavolo presenta
Average rating:  
 0 reviews

Torna su