7 – Intervista fuori luogo a Raffaele Sogni

RAFFAELE “Il Raffo” SOGNI, conduttore nella trasmissione televisiva Crossover – Universo Nerd su LA7 Gold, coordinatore editoriale per Sprea Editori e per Arca di Noè ma soprattutto storico e simpaticissimo redattore di The Games Machine (la longeva rivista di videogiochi della Xenia Edizioni).

ilgiocointavolo.it: Cosa pensi manchi oggi ai giochi da tavolo per diffondersi in maniera più capillare? Non parlo solo di Tombola, Monopoly o Scarabeo. Intendo giochi da tavolo più impegnativi.

Raffaele: Sogno un gioco da tavolo che mostri con l’olografia i personaggi e alcuni elementi di gioco. Ma mi rendo conto che questo possa essere visto come una bestemmia, è in effetti vero che maggiori sono gli elementi “reali” e minore è l’immaginazione necessaria per vivere l’avventura.

ilgiocointavolo.it: quest’anno (abbiamo avuto notizia) uscirà una piattaforma ibrida di gioco da tavolo.. si chiama Teburu:
–> https://www.youtube.com/watch?v=cDBm3OzOSsA

Intendi una cosa del genere ?

Raffaele: Direi che è una via di mezzo. La mia idea è sullo stile degli scacchi di Star Wars https://www.youtube.com/watch?v=rN0T5tyJlo8

ilgiocointavolo.it : Ti piace l’idea di diffondere in maniera più ampia possibile i giochi da tavolo, come occasione di aggregazione valida per tutte le età.

Raffaele: È un tipo di intrattenimento sano e aggregativo, dubito che qualcuno possa essere contro una cosa del genere (n.d.r. il problema sta nell’adottare politiche di diffusione che non favoriscano solo i gamer ma anche i casual player .. e purtroppo spesso gli editori fanno scelte comode).

ilgiocointavolo.it : Qual’è il tuo gioco da tavolo preferito ?

Raffaele: Puerto Rico, ha un bilanciamento fenomenale e, non essendoci dadi, il fattore “caso” è praticamente nullo.

ilgiocointavolo.it : Riesci a trovare per il tempo per giocarci ?

Raffaele: Piuttosto raramente, ma circa una volta al mese si organizza a casa di qualche amico e si fa mattina. Ultimamente ho giocato a Ticket to Ride e Nemesis.

ilgiocointavolo.it : Puoi raccontarci della tua prima esperienza con i giochi da tavolo ?

Raffaele: Da piccolissimo, intorno ai 6 anni, con un gruppo di amici facevamo partite infinite a Monopoly. Le partite duravano molti giorni, questo perché avevamo regole un po’ nostre, per esempio ogni tot giri la banca dava soldi ai partecipanti per restare tutti in gioco.

Last Updated on

1 commento

Lascia un commento