1 – Ne La Furia di Dracula Il Conte e’ ancora vivo: il gioco da tavolo.

Pubblicato da ilgiocointavolo il

La furia di Dracula è ormai arrivato alla terza edizione e la quarta (della WizKids) è in dirittura d’arrivo! Questa volta le miniature saranno dipinte e mano e le carte di formato migliorato.

Il Conte Dracula (Vlad per gli amici … ??!) protetto dalla sua posizione nascosta nella sua mappa di riferimento pensava cupamente a quale strategia usare contro I Cacciatori. Conosceva le loro schede personaggio una per una. Non li aveva affrontati giu’ una volta in un passato non cos? remoto? Avrebbe avuto modo di usare i suoi morsi piu’ di una volta (e Mina Harker ben se lo ricordava!).Pensavano forse I Cacciatori di poterlo rallentare o addirittura sconfiggere (bah!!) con i loro Segnalini Ostia Benedetta e Suolo consacrato ??

Lo avevano fermato una volta, e’ innegabile .. ma l’astuzia e l’esperienza questa volta lo avrebbero aiutato a trionfare… e i conti sarebbero stati saldati. I cacciatori: il Professor Abraham Van Helsing, Madam Wilhelmina Harker, il Dr. John Seward e Lord Godalming lo avrebbero sconfitto solo cooperando. La vittoria sarebbe stata per loro di tutti o di nessuno, e anche questo fattore avrebbe giocato a suo favore. Avrebbero fatto le loro mosse a turno obbedendo a regole che lui avrebbe potuto ignorare nascondendosi nell’ombra. E avrebbe creato Vampiri.

Il suo Sangue non sarebbe mai sceso a livello zero, non prima di averli sconfitti uno ad uno. Magari proprio con l’aiuto degli assassini non-morti che ora obbedivano ai suoi comandi.

L’Europa occidentale e orientale sarebbero state il suo terreno di caccia (ed il vostro tabellone di gioco), si sarebbe mosso segretamente da una citta’ all’altra usando le sue Carte Localita’ Dracula e avrebbe attaccato con le sue Carte Poteri di Dracula nutrendosi, ingannando o scivolando via come nebbia. Tutto il mondo sarebbe stato la sua personale Catacomba e in ognuna di queste avrebbe lasciato Incontri e Imboscate indimenticabili per i suoi persecutori. Dracula e’ ancora vivo, anzi e’ ancora non-morto, ed e’ infuriato!.

Tra i giochi da tavolo a tema, La furia di Dracula e’ uno tra i piu’ evocativi. Mai nessun gioco da tavolo ci aveva permesso di incarnare tutta la perfidia e la predisposizione al male del Conte piu’ famoso (e cattivo) della letteratura e del cinema mondiale.
Calarsi nelle atmosfere di uno degli innumerevoli film su Dracula nei panni di uno dei suoi persecutori o di Vlad Tepes stesso, dara’ un brivido a tutti i giocatori che abbiano letto il capolavoro di Bram Stoker o una delle opere da esso derivate (ci permettiamo di segnalare Dracula Untold, poco conosciuto ma meritevole).

La furia di Dracula e’ un gioco da tavolo che si potrebbe catalogare tra i “cooperativi tutti contro uno” (come Il Signore degli Anelli – Avventure nella Terra di Mezzo recensito sulle nostre pagine). Ovvero 4 giocatori (o meno se uno di loro impersonera’ piu’ Cacciatori) devono cooperare strenuamente per sconfiggere il giocatore che impersona il Conte Dracula. Strenuamente non e’ un termine buttato li’ per impressionare: in caso di mancata stretta cooperazione tra i Cacciatori, il gioco da tavolo La furia di Dracula e’ enormemente sbilanciato nei confronti del giocatore che impersona il Conte furioso.

Ne La furia di Dracula dovrete inseguire Dracula con tutti i mezzi a disposizione (per mare e per terra, a cavallo o in treno) per tutta l’Europa di inizio secolo scorso, magnificamente rappresentata sul tabellone di gioco. Una volta trovato dovrete ingaggiare con lui una lotta a colpi di paletto (se ne avrete fatto scorta durante il gioco) e di morsi. Nessun giocatore muore mai, ma viene ricoverato nell’ospedale piu’ vicino per recuperare le forze e perde gran parte del vantaggio e delle carte accumulate fino a quel momento.

Naturalmente non siete in completamente succubi del Conte Dracula: avrete anche voi i vostri poteri connaturati nel vostro personaggio e coerenti con la storia originale: Mina ha un legame psichico con il Conte e puo’ avvertirne la presenza, Lord Godalming con la sua ricchezza puo’ garantirsi viaggi piu’ veloci, Van Helsing e’ piu’ resistente ai morsi del Vampiro… usate bene questi ed altri vantaggi che avrete nel gioco e potrete mettere all’angolo Dracula per poi sconfiggerlo!

La furia di Dracula - Il tabellone di gioco
La caccia e’ cominciata!
1 - Ne La Furia di Dracula Il Conte e' ancora vivo: il gioco da tavolo. 1
Le carte oggetto sono essenziali per la lotto contro Dracula!! Fatene scorta piu’ che potete per prepararvi alla battaglia.
1 - Ne La Furia di Dracula Il Conte e' ancora vivo: il gioco da tavolo. 2
Lord Godalming e Mina Harker … Mina e’ gia’ stata morsa ancora prima di cominciare il gioco, quindi e’ piu’ debole.
1 - Ne La Furia di Dracula Il Conte e' ancora vivo: il gioco da tavolo. 3
In questo nascondiglio Dracula ha preparato sicuramente una brutta sorpresa per voi.
1 - Ne La Furia di Dracula Il Conte e' ancora vivo: il gioco da tavolo. 4
Carte evento e carte oggetto. Di giorno sono la vostra salvezza.
1 - Ne La Furia di Dracula Il Conte e' ancora vivo: il gioco da tavolo. 5
Il Dr. Seward e Van Helsing !
1 - Ne La Furia di Dracula Il Conte e' ancora vivo: il gioco da tavolo. 6
Il vostro terreno di caccia … durante il setup.
Ingombro sul tavoloGrande tabellone grande divertimento? In questo caso e’ la pura verita’! Suggeriamo di riservare uno spazio di 2 metri quadri per un setup comodo e rilassante.
MaterialeBelle le miniature, stupendo il tabellone e buono in generale tutto il materiale, curatissimo nella grafica.
DivertimentoSiete perfidi e cattivi: vi divertirete. Volete vendetta: vi divertirete. Siete in cerca di avventura: la furia di Dracula vi garantirà il massimo godimento!
Giudizio complessivo1 - Ne La Furia di Dracula Il Conte e' ancora vivo: il gioco da tavolo. 7

E’ il momento di giocare signore e signori! Il prezzo della quarta edizione de La furia di Dracula della Wizkids e’ un po’ piu’ alto della versione della Giochi Uniti, ma le miniature al suo interno sono dipinte e le carte da gioco hanno un formato migliorato.